Paolo Polloniato

A una prima occhiata le sue opere sembrano cimeli di epoche passate, ma nell’avvicinarsi si viene catturati da braccia, mani, paesaggi urbani che riportano bruscamente all’attualità. Il mondo contemporaneo è l’innesto delle contraddizioni del presente sulla complessità del passato

Figlio d’arte, Paolo Polloniato proviene da una storica famiglia di Maestri Artigiani legati da due secoli alla produzione della ceramica di Nove, uno dei centri più importanti in Italia. Dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Venezia, sviluppa la sua ricerca creativa applicandosi alla pittura e solo in seguito, dal 2008, si dedica interamente alla ceramica contemporanea.

Cifra stilistica dell’artista è l’uso e la manipolazione di stampi delle varie manifatture storiche del suo luogo di origine, al fine di creare sculture e installazioni in cui la storia si rapporta con il presente, generando nuovi scenari. Le opere di Paolo Polloniato riflettono la difficile dialettica tra la tradizione e l’attualità. Alla visione del passato come una realtà congelata nel ricordo l’artista contrappone una visione del presente in cui gli elementi storici sopravvivono trasformati dall’azione del tempo e dai fenomeni contemporanei.

Le opere di Paolo Polloniato sono state esposte in importanti mostre e rassegne in Francia, Belgio, Svizzera e Danimarca.

Paolo Polloniato

Premi

2013

58° Premio per la ceramica contemporanea
Premio Valter Dal Pane , con l’opera SANTILVA 2012 per in Nuovi Talenti

Segni particolari

  • Ha esordito sulla scena artistica con il marchio POL, cimentandosi in molteplici settori, dai graffiti, light boxes, windows installations, alla grafica e ai cartoons metropolitani.
  • E’ l’esponente dell’ottava generazione d i una famiglia di ceramisti che ha contribuito a segnare la storia della ceramica di Nove.
  • Nel maggio 2012 è stato invitato a Vallauris per tenere un workshop e una residenza d’artista utilizzando gli stampi storici di questo celebre centro di produzione ceramica francese.

Mostre collettive

2014

Design Art Basel 2014 Miami
Rappresentato dalla Galleria Antonella Villanova (Firenze)

European Ceramic Contest 2014
sezione under 35
Bornholm(Danimarca)

Ceramic Event 6 
Galerie de L’ô , Bruxelles (Belgio)

33ème Biennale Internationale de la Ceramique d’Art
Vallauris (Francia)

Design Art Basel 2014 Basilea
Rappresentato dalla Galleria Antonella Villanova (Firenze)

Open To Art
Galleria Officine Saffi (Milano)

2013

Arte Ceramica Oggi in Italia
a cura di Jean Blanchaert
Villa Necchi Campiglio, Milano

Paradise Now
a cura di Manrica Rotili
Galleria Extra Spazio, Roma

58° Premio Faenza
Concorso Internazionale della Ceramica d’Arte Contemporanea
Museo Internazionale della Ceramica in Faenza (RA)

E Siate Candidi Come Colombe ed Astuti Come Serpenti  
a cura di Marco Minuz
Galleria Civica d’Arte Celso Costantini di Zoppola (PN)

2012

Black is not Black
Galleria “L’atelier ceramique”, Losanna (Svizzera)

Wasabi Sabi
Italian slow design
L’Eglise, Torino Design week 2012

Prix Europeen des Arts Appliques 
Mons (Belgio)

22ème Biennale Internationale de la Ceramique d’Art 
Vallauris (Francia)

12éme Biennale de la Ceramique d’Andenne
Andenne (Belgio)

Tendances
Galerie de L’ô , Bruxelles (Belgio)

Accés Direct 12
Musée Château du Seneffe (Belgio)

La Metamorfose du une Ville 
13 eme Parcours d’Artistes du St Gilles
Bruxelles (Belgio)

Pompeo Pianezzola e Paolo Polloniato 
Museo Civico delle Ceramica di Nove (Vi)

Mostre personali

2013

La Metamorfosi della Tradizione
Palazzo Botton, Museo della ceramica di Castellamonte (To)

Metamorfose
Galerie Geneviève Godar, Lille (Francia)

Des Forme à Forma 
Le Fil Rouge, Roubaix (Francia)

Paolo Polloniato & Nomei Niederhauser 
Puls Gallery, Bruxelles (Belgio)

2012

Jeux de Corps
Galerie A. Gombert, Parigi (Francia)

Made In Vallauris
Spazio Riunione Cittadina, Faenza (Ra)

La Metamorfose de la Tradition
Galleria CK’OMSA Vallauris (Francia)

2010

Capricci Contemporanei 
Spazio espositivo “La Fonderia” Ceramiche Bucci, Pesaro